Newsletter: opportunità o riempitivo per caselle di posta desolate?

Lo ammetto, sono di parte: odio le newsletter. Le trovo generalmente irritanti, come i depliant nella cassetta della posta. [perché li stampiamo ancora?] Però sono anche iscritta a 4 o 5 appuntamenti periodici via email, anche bisettimanali, e ne sono molto felice. Addirittura, certi giorni attendo con ansia la notifica di ricezione. Contradditorio? Per niente, e qui sotto ti spiego perché.